Elezioni

5 posts

Se io fossi sindaco

Appunti, note e suggerimenti per un candidato al Campidoglio (diverso da Alemanno)(il testo è stato aggiornato dopo la pubblicazione) Il 26 e il 27 maggio si vota per le comunali a Roma. Ecco tutte le liste e i candidati, per chi fosse interessato: si va da Repubblica Romana a Militia Christi, 22 18 candidati alla poltrona di sindaco, ma sostanzialmente sono tre i “big” in lista (più un quarto incomodo): Ignazio Marino, per il PD, Gianni Alemanno, per il PDL, sindaco uscente, Alfio Marchini, outsider rappresentante il centro, e Marcello de Vito, del Movimento 5 stelle. Come si evince dal titolo, […]

La sconfitta del vecchio centro

Spende molte e loquaci energie per spiegare le sue alleanze variabili e multiformi. Può rivendicare il suo apporto determinante in Liguria (con la sinistra) e nel Lazio (con la destra). Ma appare irrilevante in Campania e Calabria (senza parlare della Puglia, il teatro di un grande pasticcio). E in Piemonte perde nel fronte comune anti-Lega, attirandosi pure le rimostranze della Chiesa spaventata dalla laicista Mercedes Bresso. Fa l’anti-Bossi, ma Bossi stravince. Spara a zero sul bipolarismo malato. Tuttavia gli italiani non sembrano poi così scontenti del gioco bipolare. Così Pierluigi Battista su “Le pagelle a vincitori e vinti (non solo […]

Piccola guida per i candidati politici online

Dopo i casi di Renata Polverini (sul suo blog) e di Luca Barbareschi, sembra che l’esigenza per molti politici (candidati o meno) di conoscere il Web e i social media a un livello più approfondito sia improcrastinabile. Non sono pochi, oggi, coloro i quali  si occupano di comunicazione in modo professionale, ma chi si ritrova ad interessarsi di comunicazione politica trova alcune accortezze oramai necessarie, soprattutto considerando che la comunicazione online, per un politico, non si improvvisa. Questo vale specialmente per i candidati politici, i quali pagano ad agenzie e società di comunicazione specializzate un piano di comunicazione, che deve […]

Analisi semiseria del voto

Confrontando i risultati delle sole europee, con quelli delle scorse consultazioni sempre europee (mele con mele), mi sembra che qualcosa di utile si possa dire. Innanzitutto che molte sigle politiche sono sparite dalla zona italiana dell’Europarlamento per effetto dello sbarramento (e nella tabella che segue non ci sono neanche tutte). Lista/Gruppo % 2004 Seggi 2004 % 2009 Seggi 2009 FORZA ITALIA (oggi POPOLO DELLE LIBERTA’) 20,93 16 35,26 29 ALLEANZA NAZIONALE 11,49 9 UNITI NELL’ULIVO (oggi PARTITO DEMOCRATICO) 31,08 24 26,59(1) 22 LEGA NORD 4,96 4 10,20 9 UDC 5,89 5 6,51 5 RIF. COM. – COMUNISTI ITALIANI (2) 5 […]