Attaccar bottone | Luciano Giustini

Attaccar bottone


 

Me ne stavo in chiesa ad una funzione intento ad ascoltar Parola e il suo commento, insieme ad alcuni amici con cui condivido afflati e disposizioni d'animo. Tutto ciò sembrava giusto e instillava in noi una qual certa tensione interiore. In verità dentro di me c'era anche un'altra tensione prodotta dalla contingente situazione sentimentale, nonché disturbi vertiginosi vari, ma questo non è di interesse.

Mentre ciò avveniva, un di loro rientrava nel nostro banco dopo aver effettuato lettura. Egli era visibilmente scosso, e sbuffando e pronunciando parole incomprensibili mi causava una preoccupazione interiore frammista a stolida curiosità. Il movimento brusco del suo capo, il cenno di stizza, tutto sembrava voler dire che era successo qualcosa. Ma l'uomo ed amico, che ben conosco, non è solito a lasciarsi andare a manifestazioni tali, se non v'è reale necessità! Immaginavo quindi, tra me e me, che dovesse essere qualcosa di importante.

Non osavo chiedere, anche visto che la funziona scorreva nel suo silenzioso incedere, e quindi aspettavo il momento propizio, nell'attesa congetturando le più varie ipotesi: aveva forse visto nel telefonino una chiamata della lontana madre, ed era estremamente preoccupato del non poterla richiamare per conoscere le notizie; aveva forse avuto un breve quanto choccante dialogo con qualche altra persona presente sul lato altare, che gli aveva giurato eterna vendetta per quella volta che non l'aveva salutata; aveva ricevuto la richiesta - con un cenno del capo - di spostare tutte le parti pesanti della chiesa e di farlo entro la sera stessa, senza l'aiuto di nessuno; aveva visto una piccola bambina cinese rubare tutte le ostie e portarle fuori dal luogo sacro come souvenir...

Affastellate tutte queste ipotesi, ed attesa quindi una pausa di canto per rivolgermi a lui, visibilmente sbuffante e vieppiù nervoso, chiesi alfine: "Che è successo?". Fu allora che mi sentii rispondere con sguardo severo e indisposto "Manca un bottone alla giacca!! Se ne saranno accorte tutte qui!!"

Per un momento il mio sguardo attonito deve essere stato prevalente. In ogni caso, non so perché le mie vertigini hanno improvvisamente avuto un'impennata, e ho dovuto lasciar la funzione anzitempo.


Add New Comment

comments powered by Disqus

5 Comments

Strano che tu non fossi sull'autobus della linea S.

S come Serva.. S come Stronzo ... :? :D Perche' S?

manchi di cultura. Guarda qua.

Ce l'hai? Me lo passi? :)
(il link scomparso era: http://www.internetbookshop.it/ser/serdsp.asp?isbn=8806173251

ce l'ho, ma ti converrebbe cercare qualche romano, no?

Movable Type platform comments
Chi sono in breve
Mi occupo di processi digitali sui social network (in particolare cluster digitali), e insegno in percorsi di approfondimento universitari su Web e nuovi media.
Social
+
Libro Cluster digitali. Narrazione collettiva nell'era dei social network (Aracne, 2018)
Cluster digitali - Info
Digital Clusters: How the Net is Marking Us

DigitCult

Recent Entries

Perché Anon è un piccolo capolavoro (e non è adatto per il cinema)
Dando per scontato che Netflix è una droga, nelle mie serate di preparazione a un esame mi è capitato…
Cambridge, abbiamo un problema (intrinseco)
A marzo del 2017 Michal Kosinski, uno psicologo e Ph.D di Cambridge, professore a Stanford di Organisational Behavior, presenta…
Bilancio di un anno (bello, faticoso e difficile)
✓ 1° Libro (in fase di correzione, ma ci siamo) ✓ 2ª Laurea (umanistica, la prima era tecnica)✓ 1° articolo…
La seconda laurea e l'insegnamento (da trarne)
Il 18 maggio ho conseguito la mia seconda laurea, in Scienze dell'informazione, della comunicazione e dell'editoria all'Università degli Studi…
Roma, o delle elezioni capitali
(post in aggiornamento) Come avevo scritto su Facebook, sto facendo una personale misurazione, senza alcuna pretesa scientifica, ma ad…

Twitter

Altri miei siti

  • luciano's Tumblr - small pics and quick quotes
  • lucianogiustini.Wordpress.com - metablog
  • Parole di Vita - pensieri spirituali
  • Belle parole - letture di blog quotidiani
  • Nosce - pillole di psicologia
  • The Morning Express - early day reflections
  • LGpost.com - content curation