Addio a un grandissimo regista | Luciano Giustini
Attenzione! Questa è una versione archiviata e non aggiornata del sito. Per visualizzare la versione corrente passa per la Homepage, grazie.

Addio a un grandissimo regista


 

unavitadifficile.jpg

Mi è dispiaciuto, veramente. Si, sono sempre stato un appassionato spettatore della lunga e bellissima filmografia di Dino Risi, e di lui mi piacevano anche le sue interviste, il suo essere disincantato e cinico, moralista e triste osservatore dei costumi, di come parlava dei "suoi" attori (ieri c'è stata una bella carrellata di tali cose..), di come ha capito Roma (lui milanese...)
Alla fine si ha l'impressione netta che quasi nessun regista avesse saputo precorrere i tempi come lui. Ed ancora oggi, credo che sia così. I suoi film anticipavano questa Italia, quella che era e quella che è. Non è cosa da poco, soprattutto non in modo così chirurgico, e con tanta anteriorità (si parla di 20, 30 anni prima rispetto ai tempi)

Citarne uno tra tutti i film che mi hanno colpito, è difficile. Ne citerò due, forse tra i meno famosi che per un motivo specifico mi sono rimasti nella memoria (ché gli altri, comunque li dovrebbero conoscer tutti, e se non ancora non è così, correteli a vedere in dvd, a partire da In nome del popolo italiano):
Il primo è sicuramente Una vita difficile (1961) (da cui l'immagine è tratta), un film che mi colpì molto per il ruolo inconsuetissimo di un Sordi quasi idealista, non ancora ingabbiato nello stereotipo felliniano dei vitelloni.
Il secondo è Un amore a Roma (1960), che viene considerato quasi un "errore" dalla critica, ma che riporta alla luce ricordi e scene indimenticabili, in una Roma che fa da quinta ad un ennesimo amore che sboccia tra le sue millenearie strade, ma molto diverso rispetto al precedente di Vacanze romane. In Risi non è il romantico e sofferente amore impossibile vissuto da due persone "belle", bensì solo doloroso ed improbabile tra due persone diverse e sbagliate a modo loro. Unica nota in comune, il finale, comunque negativo.


Add New Comment

comments powered by Disqus
Chi sono
Mi occupo di processi digitali sui social network, e insegno in percorsi universitari su comunicazione e nuovi media. Coorganizzatore (2013) di TEDx ViadellaConciliazione, sono consulente Web con LgStudio.
Social
+
Newsletter


TinyLetter Privacy Policy

DigitCult
Digital Clusters (How the Net is Marking Us), DigitCult, vol. 2, no. 3, 49-62 (2017)

Ultimi post

La mia Booklist 2018 > Libri per il nuovo anno
L'anno scorso scrivevo il bilancio di un anno bello e denso di avvenimenti importanti, mentre il 2018 è stato…
Perché Anon è un piccolo capolavoro (e non è adatto per il cinema)
Dando per scontato che Netflix è una droga, nelle mie serate di preparazione a un esame mi è capitato…
Cambridge, abbiamo un problema (intrinseco)
A marzo del 2017 Michal Kosinski, uno psicologo e Ph.D di Cambridge, professore a Stanford di Organisational Behavior, presenta…

Twitter

Altri miei siti

  • luciano's Tumblr - small pics and quick quotes
  • lucianogiustini.Wordpress.com - metablog
  • Parole di Vita - pensieri spirituali
  • Belle parole - letture di blog quotidiani
  • Nosce - pillole di psicologia
  • The Morning Express - early day reflections
  • LGpost.com - content curation