Oportet ut scandala eveniant

Oportet ut scandala eveniant


 

E' bene che gli scandali avvengano, dicevano gli antichi. Ed è un bene che sia emersa questa netta situazione di scontro tra una certa cultura laica vicina ad ambienti di sinistra dell'università, e la Chiesa cattolica, contrapposizione che ha portato alla rinuncia del Papa a visitare la prima Università di Roma in concomitanza con l'apertura dell'Anno accademico.

Primo perché, come sempre, è un utile strumento per comprendere meglio con chi si ha a che fare, secondo perché vengono alla luce posizioni ed idee che prima non si sarebbero evidenziate così nettamente.

Più che sugli studenti, che in questo caso sono veramente pochi ed in generale, secondo me, sempre troppo manipolabili dai media, e dalle associazioni studentesche militanti, mi vorrei soffermare sui docenti, specialmente delle facoltà scientifiche e in particolare di Fisica, da quei quasi 70 professori firmatari della lista promossa dal prof. Marcello Cini, che si sono spesi per far sapere la loro opinione veementemente contraria in merito alla visita papale.

Un interessante punto di vista mi è venuto direttamente dalla lettura di un blog. E' "Free Lance - diario di uno scienziato flessibile - Ogni giorno (o quasi) i pensieri e i commenti di Andrea Capocci, ricercatore all'Università La Sapienza di Roma dove studia i sistemi complessi", ed è il blog di Galileo, rivista elettronica italiana su temi scientifici, che seguo da molto tempo.

Capocci ha fatto diversi post sulla situazione alla Sapienza, dal titolo significativo "Diario dalla papienza", con citazioni come le seguenti che riporto (con i link), utili spunti perché, secondo me, meglio di molte altre opinioni, rappresentano lo stato d'animo e le idee di chi alla Sapienza ha sostenuto e riportato la protesta anti-papale in presa diretta:

(...) "Dall'altra, il provvedimento farà imbufalire ancor di più il popolo della Sapienza, che tiene alla sua auto sicuramente più che alla sua anima. Mi arriva una mail: contemporaneamente alla visita del Papa, si terrà un seminario sui modelli matematici applicati all'economia organizzato dai miei colleghi. La relatrice sarà la mia vicina di scrivania. Un seminario dedicato ai mercanti, per di più tenuto da una donna: non sarà mica interpretato come un boicottaggio contro il tempio? Si attendono scomuniche.
(Lunedì)
(...) "C'è grande attesa e un po' di tensione per la "frocessione" con cui gli studenti intendono rispondere al papa. La giornata di giovedì si concluderà con la lectio magistralis di Paola Cortellesi e Andrea Rivera. Il programma di oggi: un "pranzo anticlericale" (strozzapreti nel menu?) alla facoltà di Geologia, assemblea a Giurisprudenza, un film intitolato "La legge 40 e i suoi inganni" di Beniamino Caputo a Matematica. a Geochimica. A Fisica oggi si tiene una conferenza sui primi istanti dell'Universo dopo il Big Bang. Spiegatelo a Joe Ratzi, che è rimasto alla Genesi: non sono eretici da bruciare, si chiamano scienziati. Perché non viene oggi, il vecchio, che magari impara qualcosa?"
(Martedì mattina)

E poi si prosegue rimarcando che la teologia non viene più studiata in alcuna scuola normale - come se la teologia fosse in principio contraria alla scienza - e altre considerazioni che tralascio per non farla lunga. Al di là delle parole di Capocci, basta leggere in giro per Internet, e sui giornali, le parole riportate dai professori interessati per farsi un'idea. A me sembra che ciò che è accaduto a partire dalla lista per finire alla rinuncia, mostri due cose: una certa ignoranza, e soprattutto molta intolleranza.

E' un segno dei tempi, del declino di una nazione, ma l'avevo già usato come titolo di un paio di post fa e mi sembra inutile ripeterlo.

In questo caso, ignoranza e intolleranza hanno caratterizzato questo espisodio in modo preponderante, manifestandosi in ambienti dove queste parole non dovrebbero neanche affacciarsi dalla finestra.

Ignoranza: perché la teoria dell'esplosione primordiale - e più avanti la stessa teoria evoluzionista non sono in contraddizione con la fede. Il problema in cui cade chi afferma il contrario è sia di tipo scientifico sia logico. Chi assume come vera un'affermazione del tipo "(...) dopo il Big Bang, il Papa dovrebbe imparare che (...)", pare non rendersi conto che proprio il Big Bang ed il successivo effetto costitutivo dell'universo, che è la teoria scientifica oggi accreditata come più probabile, è eventualmente a conferma e non a discapito di un ente intelligente creatore ("divino").

L'intolleranza è invece alla prima e fondamentale regola di qualsiasi uomo di scienza che Voltaire (ma come sappiamo non era lui, ma lasciamo così) sintetizzava nella famosa frase "Non condivido la tua opinione ma sono disposto a dare la vita pur di permetterti di esprimerla".

Questa ignoranza prelude ad un'altra e più generale forma di ignoranza più profonda: si parla di quello che si sa, o quantomeno si approfondisce un argomento prima di dibatterne in pubblico, e come prima cosa, si ascolta.

Non toglierò la mia iscrizione alla newsletter della rivista Galileo ma non leggerò più il blog del ricercatore dei "sistemi complessi". Purtroppo, della ricerca della complessità nelle questioni religiose, non sembra esservi traccia. In generale, se i risultati della ricerca sono questi, mancano pezzi fondamentali. Non tanto (e non solo) perché abbia urtato una sensibilità religiosa, ma per il modo anche di disprezzo con cui si pone di fronte a Ratzinger, proprio di ben altre culture e contesti che non quello che invece più di altri dovrebbe proteggere dall'abdicazione dalle facoltà mentali e dal rispetto per chi ha un approccio intellettuale.

E, a proposito, tralascio di infierire sulla presunta frase su Galileo (lo scienziato) pronunciata da Ratzinger alla quale si sono attaccati i professori: un errore palese da non doverci neanche perdere tempo. Non credo che tra i firmatari ci sia un professore di Storia - spero di no. Per gli altri consiglio la lettura del sempre bravo Tornielli.

Infine, istintivamente ero rimasto male alla decisione del Vaticano di annullare la visita, ogni pastore è chiamato ad annunciare il Vangelo, ovunque, e dovunque. Poi mi sono ricordato della persona che è il Papa, attento a non creare discordie inutili. Probabilmente, ha ritenuto di creare più polemiche e problemi di sicurezza che restandosene a casa sua.. Ma rimango dispiaciuto, come qualsiasi persona dotata di onestà intellettuale, di fronte a questo episodio di intolleranza intellettuale un po' sessantottino.


Add New Comment

comments powered by Disqus
Movable Type platform comments
Benvenuto 54.92.232.155!
Laureato in ingegneria informatica, mi occupo di nuovi media e di gestione della conoscenza. Ho fondato “Beta”, “IT News” e diversi progetti e guide. Ho insegnato nel Master in Comunicazione e New media all'Upra, e sono stato technology visionary per TEDx ViadellaConciliazione. Attualmente faccio consulenza, formazione e sviluppo con LGStudio e sono segretario del laboratorio culturale politico Persona è futuro.
contact Contattami o seguimi su Twitter @lucianog
Social
Google+ Slideshare Foursquare Wordpress.com Tumblr.com Quora   (more)
Follow me

Recent Entries

Quella ricerca di senso (dalla psicologia al coaching e ritorno)
  "The state of your life is nothing more than a reflection of the state of your mind."─ Wayne…
Come va? (140 risposte possibili)
"Come va?" 1. Icaro: "Uno schianto"2. Proserpina: "Mi sento giù"3. Prometeo: "Mi rode..."4. Teseo: "Finché mi danno corda..."5. Edipo:…
Dieci anni fa, papà
Sono passati dieci anni da quando te ne sei andato, papà. Tutto sommato, non moltissime cose sono cambiate da…
FCA è bellissimo. Anche perché non lo vedrà nessuno
Allora. Lungi da me difendere la Fiat. E l'excusatio non petita è ok. Questo post è per parlare del logo.…
Qualcosa sull'incontro: Vinton Cerf e le terrazze romane
Grazie alla gentilezza di Padre Antonio Spadaro ho potuto partecipare all'incontro che si è tenuto a Roma alla splendida…

Progetti

Twitter

Altri miei blog

  • luciano's Tumblr - small pics and quick quotes
  • lucianogiustini.Wordpress.com - metablog
  • Select - rassegna stampa
  • Parole di Vita - pensieri spirituali
  • Belle parole - letture di blog quotidiani
  • Nosce - pillole di psicologia
  • The Morning Express - early day reflections
  • LGpost.com - content curation