L'attualità di mister Uolter | Luciano Giustini
Attenzione! Questa è una versione archiviata e non aggiornata del sito. Per visualizzare la versione corrente passa per la Homepage, grazie.

L'attualità di mister Uolter


 

Da mesi, al Verano, due anziane sorelle, che ogni giorno si recavano a far visita ai loro cari, l’avevano notata. Lei è una ragazza trentenne, capelli lunghi e scuri, apparentemente normale, che ogni giorno all’apertura del cimitero entrava a passo svelto recandosi in una cappella nobiliare per poi uscirne, dopo circa un’ora, del tutto cambiata: tacchi a spillo e abiti attillati e succinti. A volte insieme a qualche uomo, ma mai lo stesso. La sera tardi poi, sola, rientrava nella cappella e ne riesciva come ne era entrata. Scattano le indagini della Polizia municipale e viene a galla l’ennesima storia di sfruttamento. La ragazza è una giovane prostituta e la cappella la sua alcova.
Tra i clienti, numerosi dipendenti Ama, azienda che gestisce il cimitero, e Trambus che, secondo l’indagine, avrebbero anche utilizzato i mezzi delle due aziende. Ci sarebbero addirittura delle foto della ragazza con tanto di giacca della divisa comunale seduta alla guida di autobus.

etc. Segue, per chi vuole, su 06blog, un blog dedicato alla capitale, con un post dal titolo significativo "Bocca di rosa al Verano" che riprende la notizia, dice, da Ansa, anche se non sono riuscito a trovarla.

Se fosse vero, sarebbe curioso. E triste, senz'altro. Se non altro per il luogo del tutto improbabile. Io al Verano ci vado ogni tanto a trovare mio padre che riposa (spero) in pace.

Episodi del genere a parte, la realtà è che la prostituzione (dell'Est e non solo) a Roma è uno degli aspetti che la capitale vive da qualche anno a questa parte in modo sempre più pesante e drammatico. E' un problema non risolto, che a Roma non fa parte della cartolina della città come il Colosseo ma si può trovare con sempre maggiore virulenza e degrado in qualsiasi strada consolare della capitale. E lo è anche a causa dell'immobilismo dell'amministrazione. Si, anche a me la storia del capo della Municipale che parcheggia la sua Brera rossa in sosta vietata in centro ha indignato, ma sarà il caso che il PD-Premier del futuro, oltre ai gesti eclatanti che fanno pubblicità, cominci a considerare non solo di affrontare i problemi della città "ma anche" di risolverli.


Add New Comment

comments powered by Disqus
Chi sono
Mi occupo di processi digitali sui social network, e insegno in percorsi universitari su comunicazione e nuovi media. Coorganizzatore (2013) di TEDx ViadellaConciliazione, sono consulente Web con LgStudio.
Social
+
Newsletter


TinyLetter Privacy Policy

DigitCult
Digital Clusters (How the Net is Marking Us), DigitCult, vol. 2, no. 3, 49-62 (2017)

Ultimi post

La mia Booklist 2018 > Libri per il nuovo anno
L'anno scorso scrivevo il bilancio di un anno bello e denso di avvenimenti importanti, mentre il 2018 è stato…
Perché Anon è un piccolo capolavoro (e non è adatto per il cinema)
Dando per scontato che Netflix è una droga, nelle mie serate di preparazione a un esame mi è capitato…
Cambridge, abbiamo un problema (intrinseco)
A marzo del 2017 Michal Kosinski, uno psicologo e Ph.D di Cambridge, professore a Stanford di Organisational Behavior, presenta…

Twitter

Altri miei siti

  • luciano's Tumblr - small pics and quick quotes
  • lucianogiustini.Wordpress.com - metablog
  • Parole di Vita - pensieri spirituali
  • Belle parole - letture di blog quotidiani
  • Nosce - pillole di psicologia
  • The Morning Express - early day reflections
  • LGpost.com - content curation