Il documento per favore | Luciano Giustini

Il documento per favore


 

Accompagno mia madre a prendere dei mobili in un mercato del mobile vicino casa (dove si trovano ottime occasioni, peraltro). All'atto di pagare, io e lei siamo vicino alla cassa, e mia madre chiede "Posso pagare con il bancomat?". Alché la signora dice "Certo, signora". A questo punto sento distintamente questa frase che mi fà drizzare le antenne: "Mi dà un documento per favore?". Mi avvicino e chiedo "Come scusi?". "No niente ho solo chiesto a sua madre un documento personale" sorride. Io no. Mia madre sta già armeggiando nella borsa come fosse normale. Chiedo alla signora: "Come mai scusi chiede un documento?". "E' la norma, signore, il regolamento". Dico: "Quale regolamento, scusi? Io pago sempre col bancomat, ed anche con carta di credito, e nessuno mi ha mai chiesto il documento per questo!". Ma lei dice che è il loro regolamento. Mia madre conferma "Luciano, me lo chiedono sempre anche alla GS (supermercati)". Perché lei ha un bancomat particolare, di quelli apparteenti anche al circuito Maestro che funge anche da carta di credito. Va bè, niente di grave, sono cose che capitano. Ma mi chiedo, è legale? Voglio dire, io so che per gli assegni c'era l'usanza di chiedere un documento, ma per carte di credito e soprattutto bancomat mai visto! In quest'ultimo c'è il PIN, e quindi non c'è nessun motivo di chiedere un'ulteriore autenticazione della carta.


Add New Comment

comments powered by Disqus

4 Comments

Anche alla FNAC ti chiedono il documento se paghi con la carta di credito..

Luciano,

dopo aver personalmente subito, poche settimane fa, la clonazione del Bancomat sono contentissimo che mi chiedano un documento, al solo scopo di verificare che il "portatore" della tessera ne sia anche il legittimo proprietario. Saprai che c'è una recrudescenza di questi fenomeni e trovo giusto che, per tutelare gli utenti, catene e Aziende con il POS chiedano un documento, a patto che non venga fotocopiato o trascritto e venga restituito subito.

Il commentatore precedente mi ha tolto le parole di bocca. E' una forma di tutela per l'acquirente, soprattutto.

Non vorrei dire castronerie, ma in teoria il richiedere documento d'identita', in caso di pagamento con carta di credito, serve per controllare che il nome e la firma della carta corrispondano a vero. Ora non vorrei metterci la mano sul fuoco...

Movable Type platform comments
Chi sono in breve
Mi occupo di processi digitali sui social network (in particolare Digital clusters), e insegno in percorsi di approfondimento universitari su Web e nuovi media.
Social
+
Latest issue LGPost.com - Powered by Paper.li
Digital Clusters: How the Net is Marking Us

DigitCult

Recent Entries

Perché Anon è un piccolo capolavoro (e non è adatto per il cinema)
Dando per scontato che Netflix è una droga, nelle mie serate di preparazione a un esame mi è capitato…
Cambridge, abbiamo un problema (intrinseco)
A marzo del 2017 Michal Kosinski, uno psicologo e Ph.D di Cambridge, professore a Stanford di Organisational Behavior, presenta…
Bilancio di un anno (bello, faticoso e difficile)
✓ 1° Libro (in fase di correzione, ma ci siamo) ✓ 2ª Laurea (umanistica, la prima era tecnica)✓ 1° articolo…
La seconda laurea e l'insegnamento (da trarne)
Il 18 maggio ho conseguito la mia seconda laurea, in Scienze dell'informazione, della comunicazione e dell'editoria all'Università degli Studi…
Roma, o delle elezioni capitali
(post in aggiornamento) Come avevo scritto su Facebook, sto facendo una personale misurazione, senza alcuna pretesa scientifica, ma ad…

Twitter

Altri miei siti

  • luciano's Tumblr - small pics and quick quotes
  • lucianogiustini.Wordpress.com - metablog
  • Parole di Vita - pensieri spirituali
  • Belle parole - letture di blog quotidiani
  • Nosce - pillole di psicologia
  • The Morning Express - early day reflections
  • LGpost.com - content curation