Lapo e gli altri | Luciano Giustini

Lapo e gli altri


 

lapo.jpg

Non volevo parlare di quanto è successo a Lapo Elkann. Ma tanto ne leggo su ogni dove, che un post in più o in meno non fa praticamente differenza..come questo di Cantatore. Mi colpiscono i post "cattivi", come quelo di Enrica, e penso che di fronte a cose così delicate si perde sempre la buona occasione per starsi zitti.

Sembrerà strano, ma non provo veramente nessun sentimento negativo per questo ragazzo. Che sia veramente stato in compagnia di tre trans (di cui uno pugliese, bah) a fare un festino a base di droga non lo so, ma nel caso sia vero non mi fà l'effetto di moralizzatore, mi ha invece rattristato.
Mi ha fatto molto più effetto, ad esempio, vederlo giorni fa ripreso da Striscia la Notizia che non riusciva a mettere due verbi di fila, che strizzava gli occhi di continuo, che era in uno stato di sovraeccitazione emotiva e psicologica.

Insomma, mi dà l'idea di un ragazzo a cui è stato chiesto di fare molto, forse troppo, e lui ha accettato, ha voluto strafare, cercare il massimo, dare di più, senza pensare che una richiesta del genere va gestita a livello fisico e mentale: insomma si è buttato senza paracadute. Non ce l'ha fatta e comprendendo che non ce la faceva forse ha fatto uso di strumenti che ti illudono di farcela.

Salvo poi cercare ascolto in un trans, o magari qualcos'altro, ma che importa? Con tutto quello che poteva avere, ritrovarlo in un anonimo appartamento torinese in insufficienza respiratoria per overdose fa solo tristezza, non rabbia.

Fortunatamente, la famiglia gli vuole bene. Ho letto solo una cosa, riguardo la ex-fidanzata, la Martina Stella che a parte una dichiarazione un bel po' fredda, non si è neanche degnata di andarlo a trovare: una donna gelida, senza dubbio. Che è fortunato ad averla come ex, a questo punto. La bellezza non basta, lo sappiamo.

Spero solo che ce la faccia ad uscirne, fisicamente e moralmente, e a non ricadere nell'illusione di potercela fare, per tutto quanto gli avevano (inopinatamente) richiesto di fare: ad esempio far rifulgere il marchio Fiat. Ma si può essere più malvagi verso un povero ragazzo laureato in Relazioni internazionali?

addendum
Ritiro parte di quello che ho detto, dopo che leggo sul Corriere che le sue prime dichiarazioni sarebbero state "Voglio tornare a lavorare subito". Forse è il caso che ci ripensi. D'altronde quando il primario che l'ha seguito ha detto "non si faccia vedere mai più" forse si riferiva anche al suo posto di responsabile IMMAGINE Fiat. Senso del ridicolo no, quello non si compra.

Segnalo anche questo post di PesceVivo, da incorniciare.


Add New Comment

comments powered by Disqus

6 Comments

No, via, legittimo che ognuno abbia la sua opinione, ma leggere "povero ragazzo" riferito al rampollo della Fiat mi pare superi ogni soglia del ridicolo.
C'è gente qua nel mondo normale che deve far fronte a impegni ben più grandi che "far rifulgere" il marchio Fiat. Tipo campare moglie e se stesso e far studiare i figli.
E se Lapo fallisce nella sua impresa, può tranquillamente farsi un mesetto sul suo yatch a riflettere sui propri errori.
Se io fallisco nella mia impresa (io = chiunque), il prossimo mese non pago la bolletta.

Joe, noto che l'ironia dell'ultima frase non è stata capita. :)

(comunque ero sicuro che il post in generale sarebbe stato male interpretato..però le opinioni riguardano questo caso, e non in generale e d'altronde sono le mie, non pretendo che si capisca subito che non è buonismo neanche di facciata. Me ne farò una ragione..)

Cattivi no, ma irriverenti sì. Una riflessione interessante l'ha fatta Coniglione (http://coniglione.iobloggo.com/archive.php?eid=614).

anch'io non riesco a tollerare l'approccio "morbido" alla vicenda. (Un Lapo che si droga è un giovane manager stressato. E allora un giovane qualunque che si droga è un coglione o un disgraziato?

Ancor peggio: sia Lapo che il giovane qualunque hanno dietro le loro motivazioni e, dunque, vanno compatiti e basta?).

mi sembra altresì incredibile il battage pubblicitario (ipocrita) che si è creato intorno alla vicenda. Che i troppi soldi inducano a non divertirsi più con "passatempi per poveracci" (cioè quelli per la gente normale) è cosa risaputa. Di fronte alle notizie di una Kate Moss che sniffa nei camerini o un Calissano che organizza festini sono storie prevedibili.

una seria campagna antidroga non passa per il pietismo, né per lo scandalo a tutti i costi. Da riformare c'è la coscienza sociale, che si fa sentire solo per disapprovare lo stile di vita dei cd. ricchi (ma com'è che tutto questo mi sa della favoletta della volpe e dell'uva?).

Chiedo scusa Luciano, effettivamente rileggendo (e leggendo l'addendum) ho capito che eri ironico.
Ergo, mi sa che la pensiamo uguale :-)
Perdona il fraintendimento.

Luciano hai ragione, quell'Erica è veramente assurda, odiosa e complessata.

Movable Type platform comments
Ciao 54.198.108.19!
Laureato in Ingegneria informatica e in Scienze dell'Informazione e Comunicazione (LM-19), mi occupo di processi digitali sui social media. Insegno in percorsi di approfondimento in Comunicazione e nuovi media all'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e all'Università di Tor Vergata. Ho fondato la rivista telematica Beta e l'agenzia di notizie IT News, sono stato technology visionary in TEDxViadellaConciliazione, e faccio consulenza con LG Studio.
Contattami o seguimi su Twitter @lucianog!
Social
+

Powered by MailChimp - Articles and selected news.

 

Recent Entries

La seconda laurea e l'insegnamento (da trarne)
Il 18 maggio ho conseguito la mia seconda laurea, in Scienze dell'informazione, della comunicazione e dell'editoria all'Università degli Studi…
Roma, o delle elezioni capitali
(post in aggiornamento) Come avevo scritto su Facebook, sto facendo una personale misurazione, senza alcuna pretesa scientifica, ma ad…
Qualcosa sull'automobile: dal diesel(gate), alle alternative a idrogeno ed elettrico
(Il post è stato aggiornato dopo la pubblicazione) (foto: l'algido ed inetto - dal punto di vista comunicativo -…
L'incontro tra due Grandi della storia
L'incontro tra due Grandi, due rivoluzionari, ognuno a suo modo. In questi anni di trasformazione (per me) ho capito che…
Papa Francesco e i suoi binari comunicativi tra innovazione ed equilibrio
Di fronte alle continue critiche rivolte da alcuni miei amici "cattolici" (o gattolici come si evince da una peculiare…

Twitter

Altri miei blog

  • luciano's Tumblr - small pics and quick quotes
  • lucianogiustini.Wordpress.com - metablog
  • Parole di Vita - pensieri spirituali
  • Belle parole - letture di blog quotidiani
  • Nosce - pillole di psicologia
  • The Morning Express - early day reflections
  • LGpost.com - content curation