The Passion 2

The Passion 2


 

L'attuale "guerra al terrore" si presenta come difesa della democrazia, ma in realtà scherza col fuoco. Lo aveva previsto con chiarezza un secolo fa G.K. Chesterton, che nel suo Ortodossia sottolineava l'impasse fondamentale di tutti i critici della religione: "Gli uomini che cominciano a combattere la chiesa in nome della libertà e dell'umanità finiscono per gettar via libertà e umanità pur di combattere la chiesa. Se può confortarli, i laicisti non hanno distrutto il divino, bensì il secolare".

Recentemente il presidente del Senato Pera in visita al candidato americano John Kerry, ha dichiarato che l'antisemitismo in Europa è ancora molto forte. Ciò mi ha fatto ripensare a The Passion (che ho finalmente visto).
Beh, se c'era qualche dubbio che una delle parti più spregevoli di tutta la vicenda di Gesù fosse stata quella dei sacerdoti ebrei, questo film lo spazza via completamente. E' con una netta percezione che sono uscito dalla sala: il film, a un non cattolico, deve apparire violentemente antisemita.
Per i cattolici, che lo inquadrano nella corretta prospettiva, il discorso è diverso: tutto quello che hanno fatto di spregevole gli ebrei lo hanno fatto per volontà o disposizione di Dio e quindi ce la facciamo andare bene così. Ma a mio avviso il film di Gibson è come se trattasse due storie parallele, una sorta di duplice film per due tipi di spettatori: un primo tipo, cattolico cosciente e acculturato, effettua automaticamente la correlazione tra quello che vede sullo schermo e quello che teologicamente significa. Un secondo tipo legge gli eventi sullo schermo per quello che essi realmente sono: percepisce spietatezza, crudeltà, ignoranza, falsità. E questo secondo tipo può non interpretare correttamente il film.

Perché il film di mel Gibson non è realista, ma tradizionalista (che non è necessariamente un pregio, anzi..): solo chi conosce l'iconografia cristiana (a cui Gibson si rifà fedelmente in tutto il film) può capire ad esempio un episodio come quello del serpente, su cui sbaglia perfino Leonardo quando scrive che "uccide il serpente di tacco" è una scena totalmente inventata. Invece niente di tutto ciò. In realtà è una classica scena sacra che fa riferimento nella Genesi al cosidetto "Protovangelo", cioè il primo annuncio della futura redenzione che Dio fa subito dopo il peccato originale. Parlando al serpente "io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la sua stirpe e la tua stirpe. Questa (cioè la stirpe) ti schiaccerà la testa e le insidierai il calcagno". Tutto ciò è rappresentato nella famosa Madonna dei Palafrenieri di Caravaggio (nell'immagine sopra).
Per il resto, Caifa è perfetto come attore e come ricostruzione. Ma fa presto Gibson a ripetere come un mantra che chi dovrebbe sentirsi offeso da questo film sono i romani: i romani "cattivi" nel film sono solo i militari di bassa lega, mentre Pilato sembra quasi un galantuomo. I "cattivi" veri, nel film, sono mostrati chiaramente nei "mandanti".

Comunque la polemica, più che contro il film di Gibson - che si può criticare ampiamente per l'eccesso di realismo e di brutalità nel descrivere flagellazione e crocifissione, ma che segue il racconto di Matteo, Marco, Luca e Giovanni - sembra spostarsi sottilmente proprio sui testi che raccolgono le notizie sulla vita e gli insegnamenti di Gesù: i Vangeli. Gli ebrei contemporanei (ad esempio Leon Wieselter, filosofo dell'ebraismo) dicono che "i Vangeli non sono documenti storici sicuri e affidabili".
La mia opinione è che si dovrebbe mostrare molta più prudenza verso certe affermazioni. Paolo VI, il papa "conciliare", forse il più progressista che abbiamo avuto, fece inserire nella Dei Verbum la frase "[la Chiesa] ritiene con fermezza e con la più grande costanza che i quattro Vangeli di cui afferma senza esitazione la storicità trasmettono fedelmente quanto Gesù..operò ed insegnò" e non lo fece per scrupolo quanto perché storici di ogni ordine e grado hanno nei secoli dimostrato che tutto quanto è riportato nei quattro Vangeli è realmente avvenuto senza sbavature.

In ogni caso, al di là delle polemiche, chiarissimo è nel film che ciò che grava sul Cristo e lo riduce in quello stato non è la colpa di questo o di quello, "bensì tutto il peccato di tutti gli uomini, nessuno escluso". E questo è ciò che conta.


Add New Comment

comments powered by Disqus

7 Comments

Il primo giudizio equilibrato sul film che leggo.

interessante! anche per me....
mi sono permessa di regalare questo tuo commento a The Passion a un po' di amici.
Ma che mi dici della figura di Maria nel film?

Maria esprime un'ottima interpretazione, soprattutto nel dolore composto. Mi e' piaciuta piu' storicamente che "umanamente", ma e' quasi perfetta

congrats mate! Fine job and fine site!

online casinos

My friend told me about your web site and I really enjoyed it. Very nicely done. Very interesting!

best online casinos

2699 Herie http://blaja.web-cialis.com is online for all your black jack needs. We also have your blackjack needs met as well ;-)

Movable Type platform comments
Benvenuto 54.242.112.71!
Sono un ingegnere informatico, ho insegnato nel Master in Comunicazione e new media all'Upra, e faccio consulenza e sviluppo con LGStudio. Ho fondato Beta e ITnews, scritto diverse guide (come si apre un blog, Facebook, ecc.), e sono stato technology visionary per TEDx ViadellaConciliazione.
contact Contattami o seguimi su Twitter @lucianog
Social
Google+ Slideshare Foursquare Wordpress.com Tumblr.com Quora   (more)
Follow me

Recent Entries

Come va? (140 risposte possibili)
"Come va?" 1. Icaro: "Uno schianto"2. Proserpina: "Mi sento giù"3. Prometeo: "Mi rode..."4. Teseo: "Finché mi danno corda..."5. Edipo:…
Dieci anni fa, papà
Sono passati dieci anni da quando te ne sei andato, papà. Tutto sommato, non moltissime cose sono cambiate da…
FCA è bellissimo. Anche perché non lo vedrà nessuno
Allora. Lungi da me difendere la Fiat. E l'excusatio non petita è ok. Questo post è per parlare del logo.…
Qualcosa sull'incontro: Vinton Cerf e le terrazze romane
Grazie alla gentilezza di Padre Antonio Spadaro ho potuto partecipare all'incontro che si è tenuto a Roma alla splendida…
Qualcosa sull'incontro (virtuale e non)
L'uomo è fatto per l'incontro, si realizza nell'accostarsi all'altro uomo ─ R. Guardini Questo post nasce da uno scambio…

Progetti

Twitter

Altri miei blog

  • luciano's Tumblr - small pics and quick quotes
  • lucianogiustini.Wordpress.com - metablog
  • Select - rassegna stampa
  • Parole di Vita - pensieri spirituali
  • Belle parole - letture di blog quotidiani
  • Nosce - pillole di psicologia
  • The Morning Express - early day reflections
  • LGpost.com - content curation
  • Scrivo anche su

  • Pagina Tre - La rivista di Liber Liber, il progetto editoriale di Marco Calvo.
  • Autoblog - news e approfondimenti sul mondo dell'automobile.
  • Tiragraffi - Magazine sul mondo della comunicazione a cura di Valentina Cinelli.
  • Tech Economy - Il progetto di Stefano Epifani sui temi di economia e tecnologia.
  • Vino Nuovo - L'iniziativa di un gruppo di autori cattolici per un dibattito aperto sui temi cristiani.