Luciano Giustini ragionamenti a lettere..

intercettazione libera

Intercettavano tanti, troppo, e per i più vari motivi. Già a maggio la bomba era innescata quando si dimise il capo sicurezza Telecom, e oggi è scoppiata, giusto dopo il cambio di governo, il pasticcio al Sismi, e dopo che Tronchetti Provera si è dimesso. Come al solito, niente è coincidenza in Italia. Chi dice così mente sapendo di mentire (ovviamente anche il prof. Prodi quando dice di non sapere ne capirci niente non ci fa una bella figura…)
D’altronde le intercettazioni sono un diffuso fenomeno italiano non da oggi. Giulio Andreotti, che della politica italiana se ne intende un po’, diceva “delle cose importanti non parlo mai al telefono”. Più di quarant’anni fa. Credo sia un consiglio ancora attualissimo.

One thought on “intercettazione libera”

Comments are closed.